Logo
Logo

Come sopravvivere al cambio dell’algoritmo di Facebook

by Tbnet 0 Comments

cambio algoritmo FacebookCome avrete potuto notare ovunque, Mark ha ancora una volta cambiato l’algoritmo, sfavorendo enormemente le pagine fan ossia il pane quotidiano per ogni blogger.

Questa notizia può mandare alquanto nel panico considerando che la credibilità di un blog è data anche dal livello di engagement sui propri canali social, ma sono le regole del gioco, se affidiamo il nostro successo ad una persona esterna siamo dipendenti dal suo volere.

Ecco la strategia che noi di TBnet consigliamo per sopravvivere al cambio algoritmo Facebook.

1. Individua i contenuti di successo e aumentane la frequenza:

Ognuno di noi conosce la propria audience, o almeno dovrebbe; negli anni abbiamo potuto constatare quali siano i contenuti che rispondono meglio, quelli che diventano più virali e che hanno maggiore engagement, cerchiamo di proporli chirurgicamente in modo da mantenere alto il livello di interazione sulla pagina.

2. Facebook Live:

Mark ha detto che favorirà i contenuti live perché li ritiene di maggior interesse per l’utente, ergo quando avete qualcosa di nuovo o di significativo da condividere vi consiglio di fare un live e di farlo durare almeno 5 minuti per dare il tempo alle persone di collegarsi, cercate di interagire con i followers e di rispondere ai commenti che lasciano in diretta.Cambio algoritmo Facebook

3. Le sponsorizzazioni dei progetti dovranno essere sempre più una realtà:

Grazie a Facebook molti di noi lavorano e direi che è opportuno prevedere sempre una quota di ads per ogni intervento lavorativo in modo di garantire dei buoni risultati al cliente che crede in noi. Promuovere un contenuto non è il male, non vuol dire falsare i risultati, vuol dire solo bucare l’algoritmo che è stato creato proprio per far apparire meno i contenuti “lavorativi”.

4. Fai parlare la community:

Cerca di coinvolgere i tuoi followers, chiedi pareri, fai domande, verifica i loro gusti, dopo tutto tu esisti perché piaci a loro e non viceversa.

Cambio algoritmo Facebook

5. Diversifica la tua presenza:

Ci sono molti blogger che si ritengono tali solo per il fatto di avere una pagina facebook, ma in realtà il lavoro completo di un blogger è più articolato, prevede soprattutto un lavoro di scrittura su un proprio dominio, conoscenza di SEO e di scrittura sul web e usa i canali social per diversificare i propri contenuti. Puntare tutto su un social di proprietà di qualcun altro è molto rischioso perché vuol dire che il nostro lavoro e anche il nostro sostentamento è totalmente fuori dal nostro controllo, molto pericoloso. Scrivere sul web, avere una mailing list ci garantisce una audience indipendente da Facebook o Twitter o Instagram e quindi dai deliri di onnipotenza di Mark Zuckerberg o chi per loro. I continui cambi degli algoritimi ci devono insegnare che la diversificazione è fondamentale per la sopravvivenza.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *